CAVESE - SORRENTO 0-1: VITTORIA FONDAMENTALE
Scritto da blitz il 22 marzo 2009 21:33
Myrtaj regala una vittoria fondamentale al Sorrento, al termine di un derby che ha visto i rossoneri sfoderare una prestazione importante segnata dal carattere e dal cuore e dalla voglia di vincere. Simonelli ottiene quello che aveva chiesto alla vigilia: una squadra attenta, coraggiosa che non rinunci mai al gioco. I giocatori rispondono alla grande, non concedendo quasi nulla alla Cavese, completamente sottomessa dalla manovra rossonera. Myrtaj si conferma bomber implacabile e segna una rete fondamentale, la vittoria mantiene ad un punto la zona play-out e permette di mettere alle spalle molte concorrenti. Unico neo, di una giornata contraddistinta dal fair-play l'aggressione subita dal capitano Nicodemo a fine gara, vilmente colpito alle spalle da una persona non identificata ma riconducibile alla Cavese. Un episodio che macchia l'ottima accoglienza ricevuta al "Lamberti", la società costiera si è riservata di perseguire il colpevole in tutte le sedi competenti. Noi facciamo il nostro più grande in bocca al lupo al capitano augurandogli una pronta guarigione. Intanto mercoledì si va a Cremona per la finale di andata della coppa Italia con la Cremonese, un'altra occasione per dimostrare di essere una squadra capace di ogni risultato e cogliere un'altra grande soddisfazione.  

News Estesa
Myrtaj regala una vittoria fondamentale al Sorrento, al termine di un derby che ha visto i rossoneri sfoderare una prestazione importante segnata dal carattere e dal cuore e dalla voglia di vincere. Simonelli ottiene quello che aveva chiesto alla vigilia: una squadra attenta, coraggiosa che non rinunci mai al gioco. I giocatori rispondono alla grande, non concedendo quasi nulla alla Cavese, completamente sottomessa dalla manovra rossonera. Myrtaj si conferma bomber implacabile e segna una rete fondamentale, la vittoria mantiene ad un punto la zona play-out e permette di mettere alle spalle molte concorrenti. Unico neo, di una giornata contraddistinta dal fair-play l'aggressione subita dal capitano Nicodemo a fine gara, vilmente colpito alle spalle da una persona non identificata ma riconducibile alla Cavese. Un episodio che macchia l'ottima accoglienza ricevuta al "Lamberti", la società costiera si è riservata di perseguire il colpevole in tutte le sedi competenti. Noi facciamo il nostro più grande in bocca al lupo al capitano augurandogli una pronta guarigione. Intanto mercoledì si va a Cremona per la finale di andata della coppa Italia con la Cremonese, un'altra occasione per dimostrare di essere una squadra capace di ogni risultato e cogliere un'altra grande soddisfazione.